Curiosità, consigli e approfondimenti da bere tutti d’un fiato.

INDIETRO
SALUTE E BENESSERE

L’acqua ti fa bella: segreti per una pelle perfetta

Attrici, modelle e donne di spettacolo sono sempre con la bottiglia d’acqua in borsa. Perché? In che modo l’acqua contribuisce a mantenerci belli?

Bella significa idratata  

Quando si parla di bellezza, la prima cosa che viene in mente è una pelle giovane, luminosa, priva di imperfezioni e dal colorito uniforme: in poche parole, una pelle ben idratata. Ed ecco che ogni donna (ma adesso anche moltissimi uomini) custodisce, nel proprio armadietto del bagno, qualche “elisir di giovinezza”: fior di creme e sieri che promettono la più lucente e sana delle pelli.

Certo, le creme sono senza dubbio un validissimo alleato della nostra bellezza, ma per quanto eccezionali, non sono in grado di raggiungere gli strati più profondi della cute. Una pelle sana, e di conseguenza bella, richiede un lavoro profondo, nel senso più letterale del termine. È necessario infatti lavorare dall’interno.

La pelle è il nostro biglietto da visita  

Ricordiamo sempre che il nostro organismo è costituito prevalentemente di acqua: l’acqua è ovunque e senza di essa le cellule non potrebbero svolgere le proprie funzioni né tantomeno rimanere in vita. Nessuno dei nostri organi sarebbe in grado di funzionare. Mantenere il giusto grado di idratazione è dunque la prima regola per far funzionare tutto come si deve.

Anche la pelle è un organo, anzi, per essere precisi è l’organo più esteso del nostro corpo: ci mette in comunicazione con l’ambiente esterno ed è il nostro primo biglietto da visita. Se qualcosa all’interno dell’organismo non funziona correttamente, la pelle assume un colore insano e manifesta tutta una serie di imperfezioni o problematiche di varia natura: semplificando, possiamo dire che è il nostro organo-spia. Un incarnato luminoso, omogeneo e privo di imperfezioni è sinonimo di buona salute.

  Bellezza fa rima con depurazione  

Perché ogni cellula del corpo riceva la giusta quantità di acqua è necessario bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno; quantità che deve essere incrementata in estate e in tutte le situazioni che comportano perdita di liquidi.

Anche il modo in cui l’acqua viene distribuita nell’arco della giornata è importantissimo: è inutile (e talvolta controproducente) bere smodatamente solo in uno o due momenti della giornata; l’acqua che beviamo va distribuita uniformemente nell’arco delle ventiquattr’ore, a partire dalla mattina appena svegli. Un bel bicchiere d’acqua al risveglio, infatti, depura l’organismo e stimola l’attività diuretica dei reni che sono stati al riposo per tutta la notte. Quest’ultimo aspetto è essenziale visto che grazie all’urina possiamo eliminare le scorie e le tossine dell’organismo. Bere quindi significa anche depurarsi.

Acqua significa più collagene ed elastina  

Sembra incredibile, ma già pochi minuti dopo aver bevuto un bel bicchierone d’acqua, il metabolismo cellulare si riattiva, aumenta l’apporto di ossigeno alle cellule e, se l’acqua è minerale, si incrementa l’assunzione di sali minerali.

Bere significa donare linfa vitale alle cellule, stimolarle a produrre collagene ed elastina, le due proteine del tessuto connettivo responsabili di mantenere l’elasticità e il turgore della pelle. Non a caso sono anche le più reclamizzate nella maggior parte delle creme idratanti. Recenti studi hanno anche messo in evidenza che chi beve almeno due litri di acqua al giorno trae maggiori benefici da alcuni trattamenti di bellezza (laser, peeling ecc.) rispetto a chi beve poco. Insomma, non c’è da stupirsi che nella borsa delle donne più belle non manchi mai la bottiglia dell’acqua!

L’acqua ti fa bella: segreti per una pelle perfetta
L’acqua ti fa bella: segreti per una pelle perfetta

Articoli Correlati

Disclaimer

CoGeDi International SpA intende offrire, tramite il magazine online "Alla Salute", informazioni a titolo indicativo e di carattere generale in relazione alla propria attività e, sebbene queste ultime vengano costantemente verificate ed aggiornate da personale competente ed appositamente selezionato, può avvenire che alcuni contenuti testuali presenti all’interno del magazine on line, soprattutto in funzione della grande varietà degli stessi, non siano da considerarsi esaustivi relativamente al tema trattato. Pertanto, in occasione della navigazione sul Sito web, l’utente deve svolgere una autonoma ed ulteriore verifica circa la completezza delle informazioni ivi riportate, poiché Cogedi non garantisce che tutte le informazioni presenti siano complete e veritiere e non può quindi assumere alcuna responsabilità in merito.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER